Home About me Indice delle ricette Ricette per i più piccoli Contatti Link
logo_spr

giovedì 9 settembre 2010

Huston, we've had a problem here...


Panna cotta ai fichi

Venerdì sera siamo invitati ad un "celebratation drink". Come siamo cool e trendy, eh?!
Scommetto che morite di voglia di sapere cos'è? Anch'io.
"Sai, siamo invitati ad un celebratation drink".
"Uh, immaginati quanto alcool ci sarà se è la celebrazione del drink!".
"No, non credo che si tratti proprio di questo...".
"Ah".
"E cos'è, allora?".
"Non lo so nemmeno io".
"E come ci si veste?"
"Normali".
Mi guardo. La mia mise da "tanto io lavoro da casa chissenefrega" prevede dal basso verso l'alto: pantofola Birkenstock felpatina con disegni tartan, calzino grosso e peloso rosa confetto per piedi freddolosi, pantaloni di ciniglia della tuta da ginnastica color... Indefinito. Grigio topo? Verde/marrone muschio? Non saprei. Magliettina viola di David & Goliath con disegnati una frusta elettrica e un uovo con la scritta "forbidden love". No amore, normale anche no.
Ecco. Domani sera siamo invitati a qualcosa che entrambi ignoriamo.
Ma soprattutto la domanda è: cosa ci si mette ad un celebratation drink? Un abitino da cocktail? Un abito da sera? Okay, Huston, we've had a problem here. Il massimo dell'eleganza della mia valigia (per il primo round) prevedeva solo cose del tipo "serata svogliata in pizzeria".
Aiuto. Sono ben accetti suggerimenti...

Una panna cotta semplice, ma che mi ha fatta dannare un pochino... Poi, un brainstorming con la reginetta degli addensanti, ha sistemato tutto (grazie ancora!). Per fare questa panna cotta (o simili) vi consiglio di utilizzare la gelatina in fogli della marca Paneangeli, perché ha un potere gelificante maggiore. Se vi interessa approfondire l'argomento vi suggerisco di cliccare qui.
La ricetta è tratta dal numero di agosto de "La Cucina del Corriere". Sì, anche questa... ;)


 PANNA COTTA AI FICHI FRESCHI

Ingredienti per 4 persone
  • 400 ml di panna fresca liquida
  • 12 fichi
  • 400 g di zucchero
  • 4 fogli di gelatina Paneangeli
Metti i fogli di gelatina in una bacinella d'acqua fredda e lasciali in ammollo per 15 minuti. Sbuccia 8 fichi, mettili nel bicchiere del frullatore e riducili in purea. 
Versa la purea di fichi e la panna in una pentola e scalda il composto. Prima che prenda il bollore, spegni la fiamma e aggiungi 100 g di zucchero. Mescola bene per far sciogliere lo zucchero. Unisci i fogli di gelatina strizzati e mescola ancora. Versa il composto o in stampi individuali o in uno più grande. Quando si sarà raffreddato, mettilo in frigo per 4 ore.
Versa in una piccola casseruola 100 ml d'acqua e 200 g di zucchero, porta a ebollizione, unisci i 4 fichi rimasti e cuoci per 15 minuti.
Intanto, in un'altra casseruola, porta e ebollizione 50 ml d'acqua. Fai fondere il restante zucchero in una padellina e unisci l'acqua bollente in modo da ottenere un caramello (attenzione a questo passaggio. Stai lontana dalla padella quando versate l'acqua nello zucchero bollente!).
Al momento di servire immergi gli stampini (o lo stampo) in acqua calda per un attimo fino quasi all'orlo e sformali nei piattini singoli (o in uno grande). Decora con i fichi e con il caramello e servi subito. 

37 commenti:

( parentesiculinaria ) ha detto...

Ihihih... un total black risolve tutto! O quasi... non risolve il calzotto peloso (che uso pure io, of course!). O meglio grigio, via, che quest'anno va tanto e fa tanto british smog. Occhio a non perderti nella nebbia che poi non ti si trova!
Ma che bel registro di azzurro ha quel piatto! Perfetto per le preparazioni chiare...

Simo ha detto...

Uh mamma come sono antica e vecchietta....non ho capito proprio che cosa vuol dire!
Per la mise casalinga...ti capisco, anche io mi concio così, ahahahah!
E ti applaudo per il dolce...perfetto!
Tienici aggiornate....

kristel ha detto...

Bé immagino che qualcosa da bere ci sarà visto che l'hanno chiamato cosi. Per non sbagliare e fare sempre bella figura io ti consiglio un pantalone nero (a zampa, dritto vedi un po' tu) con una camicetta o una canotierina carina (magari bianca o grigia) e per rendere il tutto un po' più fashion metti qualche accessorio (una bella collana o/e un braccialetto). Fidati, funziona sempre!
E poi se magari ti presenti pure con questa deliziosa pannacotta non sapranno resisterti. Bacioni e facci sapere!

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Buongiorno Caro!
A parte che sono morta dalle risate per il tuo abbigliamento, non perché è strano, ma perché è molto simile al mio in questo momento (solo che io ho le infradito ancora e i piedi gelati :D), io opterei per un abito da cocktail. Ovvero un abitino al ginocchio informale, niente di particolarmente impegnativo ecco :) Quanto al dolce, anch'io utilizzo sempre la gelatina di quella marca, fino a questo momento i dolci hanno sempre retto bene :) Molto golosa la tua panna cotta!
Un abbraccio stella, buona giornata :)d

BreadandBreakfast ha detto...

anche secondo me una petite robe noire andrà benissimo (Audrey insegna :D)! cmq se potessi stare anche tutto il giorno in pigiama, io non mi farei scrupoli ...:) buonissima la panna cotta, di dolito uso anch'io la gelatina per farla, altri addensanti li uso per robe in vasetto di solito. baci, e facci sapere com'è andata :))

Alem ha detto...

è una delle ricette che aspetto di fare anche io!!!!
ci raccontwerai poi di questo celebration drink (secondo me ce n'è di alcool!!!)

Kitty's Kitchen ha detto...

ma non hai nessuno nessuno (ragazza intendo) a cui puoi fare la fatidica domanda: "ma tu che ti metti?"
Io opterei per qualcosa di semplice alla fine se è all'orario aperitivo non è di certo orario da abito lungo o troppo elegante. Il galateo se è intorno alle 19:30 presuppone abito da cocktail quindi corto o al massimo lungette però con calze e scarpe.
Ora lasciamo da parte il galateo che tanto non lo rispetta più nessuno vai di camicetta o vestitino e non sbagli.
Mi hai fatto morire dalle risate nella descrizione dell'abbgliamento casalingo... Ti assicuro che tu rispetto a me sei proprio deluxe! :)
Ricettina con i fichi irresistibile!

Mirtilla ha detto...

mmmh... celebration drink? E che diavolo è? Nemmeno su google l'ho trovato.... mah... forse il classico nero è perfetto, qualcosa di tranquillo, un pantalone nero ad esempio, con sopra una maglietta non troppo impegnativa... Che ne dici? poi facci sapere com'è andata!!! Ah, quasi dimenticavo! ^__^ complimenti per il dessert... irresistibile!!!!

Carolina ha detto...

È bellissimo avere delle stylist come voi! Ho pensato che d'ora in poi tutte le mattine facciamo un brainstorming online per vestire Carolina. Io vi dico cosa ho nell'armadio e voi suggerite. Per un'eterna indecisa come me è perfetto...

@ ( parentesiculinaria ): ok... quindi o total black o total grey... Posso farcela. Ma in questi total i jeans sono ammessi?! ;)
Buona giornata!

@ Kitty's Kitchen: l'abitino piace anche a me... Ne avevo comprato uno fantastico da Zara l'ultima settimana d'agosto che sarebbe stato perfetto. Peccato che l'ho lasciato a Firenze. La mamma mi aveva detto di metterlo in valigia... Uffa!
Un bacio!

@ Mirtilla: anch'io l'ho cercato su google!!! ;) Ma niente... Black save the Carolina!
Buona mattinata cara.


@ Simo: guarda che non lo so nemmeno io...
W le mise casalinghe!
A presto!

@ kristel: sei appena stata promossa a rango di stylist personale! ;)
È vero, potrei sempre portare la panna cotta come accessorio...
Un abbraccio.

@ Sara: ridi, ridi, brava... ;)
Non sono proprio capace di stare una giornata in casa tutta in tiro. Però mi fa molto piacere sapere che sono in buona compagnia!
Per quanto riguarda la gelatina, io ho provato varie marche, ma la migliore (per adesso) mi pare di gran lunga quella.
Un bacio tesoro!

@ BreadandBreakfast: evviva Audrey e il pigiama! Potranno andare a braccetto? Boh, noi ce li facciamo andare, no?!
Grazie e buona giornata!

@ Alem: anche secondo me. E pure parecchio.
Ma ti farò sapere!
La panna cotta ha colpito pure te, eh?! ;)
Un bacio.

terry ha detto...

Ciao stella!!!
A parte non aver idea cosa sia un celebration drink, nello specifico... per quel che ho visto è vissuto di Londra di meeting e drinks... se sai che è cmq tra gente giovane e magari in qualche locale in centro... vestiti casual... pesto scoprirai che poco guardano ste cose ed i look son molto variegati, dai più classici agli strampalati! :) be yourself... :)

bona la panna cotta... dolce che non ho ancora mai provato a fare!:)
brava!

UnaZebrApois ha detto...

basta la classe, il vestito più di tanto non conta (ovviamente ciò non vale per i calzini felpatini ;P)... Ci credi che mia mamma in viaggio aveva bisogno di un gioiello "trendy" e non avendolo si è autofatta in 5 secondi una spilla con una bustina di quelle nere della spazzatura!?!?E tutti a farle i complimenti perchè sembrava una cosa trs chic!!!
Comunque quoto il "black power"! :D

PS: favolosa la pannacotta

PPS: non conoscevo David&Goliath...ma sono fantastici!!!

k@tia ha detto...

Carolina, mettila così se proprio non hai niente nella valigia ti toccherà andare a fare shopping a Londra, dove magari con noncuranza potresti indagare con la commessa cosa si mette per un celebration drink!! la mia invidia cresce ad ogni tuo post!! un abbraccio e aspettiamo notizie!!

fabrizia ha detto...

Carolina....fai un salto da Primark a Oxford street..niente di che ma a volte si trovano cose carine a prezzi very cheap!buona serata!!!!!!!!!

Reb ha detto...

Sarà l'età, ma ormai da anni- nel presentarsi abbigliati- ho adottato la filosofia della panna cotta: sia come sia, andrà sempre benone! E sarà così a maggior ragione per te :)

Ylenia ha detto...

Quoto Fabrizia, se hai tempo e voglia un salto da Primark ci sta.
Mi hai fatto venire una fame con la tua panna cotta... buona!
Non conoscevo David&Goliath... e dopo essermi fatta un giretto sul sito, mi sa che prossimamente ci scapperà un acquisto.
Grazie e buona giornata!

Wennycara ha detto...

Io mi unisco al coro delle sostenitrici dell'abitino da cocktail. Il fatto però è che se siete già in autunno diventa un pò più complicato trovarne di adatti... uffi... io sarei già in palla :) ma Matteo come lo vesti? :D
Utile l'idea di k@tia, per carpire informazioni alla commessa... facci sapere!
Un abbraccio,

wenny

marifra79 ha detto...

Pantalone nero o gonna nera nè troppo lunga nè troppo corta con camicia bianca...la camicia bainca fa sempre la sua figura! ... abito da cocktail...
Complimenti per il dolce!!!!!!!!!
Un abbraccio

Onde99 ha detto...

Tesoro, io di vestiti, cosa di cui ti sarai accorta da sola in occasione dei nostri incontri, non capisco niente, quindi non so consigliarti, mentre per quanto riguarda la panna cotta più che altro capisco che la adoro e che la adorerebbe il mio Topy79 (che la chiede sempre al ristorante, specificando "con tanto caramello")!

Micaela ha detto...

ciao carissima, finalmente riesco a passare di qui! quante ricette mi son persa? vado a sbirciare subito! buonissima la panna cotta ai fichi!! un bacione.

G2kitchen ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Carolina ha detto...

@ terry: gli inglesi sono tremendi! Nel loro vocabolario non esiste la parola casual, soprattutto per l'abbigliamento femminile. Non riesco ancora a capacitarmi di questa cosa...
A presto!

@ UnaZebrApois: mitica la mamma! Potresti vendere le sue spille su Etsy! ;)
Sì, David & Goliath è super...
Buon pomeriggio!

@ k@tia: sei geniale! Non ci avevo pensato... Brava, brava!
Grazie e a presto!

@ fabrizia: non conosco Primark... Un buon motivo per andarci, no?!
Grazie per la dritta!

@ Reb: probabilmente hai ragione, ma qua sono di un precisino... :(
Ciao!

@ Ylenia: via, questo Primark devo proprio vederlo...
W David & Goliath! :)

@ Wennycara: "ma Matteo come lo vesti?" mi è proprio piaciuta! :) Per lui è più semplice... Camincia, pantalone e giacca va quasi sempre bene, no? È stato più previdente di me a portare la giacca... Considerando che l'ultima volta che l'ha messa era ad un matrimonio...
Anch'io ero per l'abitino da cocktail!

@ marifra79: grazie per i consigli e per i complimenti per il dolce! :)
Buona serata!

@ Onde: anch'io mi schiero con quelli che "tanto caramello"!
E poi non è vero che tu non capisci niente di vestiti!
Un bacio.

@ Micaela: bentornata cara!
Come stai? Procede tutto bene?
Un abbraccio affettuoso.

Fabiana ha detto...

la panna cotta è senza ombra di dubbio molto ma molto trandy... potresti utilizzarla come accessorio per il party a sorpresa...con quella in mano nessuno noterà il resto... secondo me anche se vai con la fantastica mise casalinga..

lise.charmel ha detto...

ma che buone tutte queste ricette coi fichi: adoro!
per me la cosa più semplice sarebbe chiedere il dress code a chi vi ha invitati (quando organizzavo eventi me lo chiedevano spessissimo e non mi è mai sembrato strano, molte mie colleghe addirittura lo specificavano dettagliatamente negli inviti).
se poi è qualcosa che non ti sei portata, forse la cosa migliore è fare un salto da H&M, che ha cose carine, economiche e che metti sempre. del resto speriamo che questo sia solo il primo di una lunga serie di celebration drink! :)

FairySkull ha detto...

ù_ù nn ti sapre proprio aiutare! comunque ottima ricetta!!! ;-)

Dodò ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Dodò ha detto...

La pannacotta parla da sola! Concordo con la scelta della colla di pesce. Ho provato altre marche che, oltre a gelificare meno, rendono davvero molli i fogli dopo che sono stati nell'acqua.
Ho riso alla descrizione del tuo abbigliamento casalingo! Anch'io alle volte mi concio in un modo che ha poco a che fare con l'umano!
Non so se il celebration drink sia esattamente il tipo di evento a cui ho partecipato anch'io, ma credo di sì. In sostanza si tratta di una sorta di aperitivo(molti cocktails e qualche stuzzichino) da consumare in genere in piedi, scambiando chiacchiere con gli altri ospiti. Che io sappia si tiene dopo qualche evento (tipo, presentazione di un libro, sfilata, ecc..). Quindi suggerirei un abitino al ginocchio, semplice, nero o tinta unita, magari con un golfino sopra con qualche dettaglio più luminoso.
Buona serata!

Carolina ha detto...

@ Fabiana: sì, magari nel dubbio farò così... ;)
Buona serata!

@ lise.charmel: almeno che non si tratti di jeans, magliette, maglioncini e All Star credo di non aver portato niente... Che scema!
Magari chiedo ai "festeggiati", hai ragione.
A presto!

@ FairySkull: grazie e buona serata!

@ Dodò: vuoi dire che è tutto qui? Una cosina così semplice e sobria? No perché allora la cosa potrebbe anche farsi interessante...
Grazie per i consigli sul look.
Per quanto riguarda la colla di pesce, secondo me la Paneangeli non ha rivali.
Buonanotte!

Dodò ha detto...

Dipende, può essere anche una cosa scicchettosa! Però, ecco, non è che ne ho fatti a centinaia, quindi non vorrei darti suggerimenti sbagliati!

Barbara ha detto...

Ehm, non so cosa sia un celebration drink ma mi unisco a chi consiglia di puntare sul nero, il nero vince sempre! Ma hai provato a chiedere a Fiordizucca? Se non sbaglio lei vive a Londra, magari le è già capitato di ricevere un invito del genere...

Edda ha detto...

Nessun suggerimento purtroppo, ma sei simpaticissima, dovresti scrivere dialoghi buffi :-) Un bacio grande!

Kitty's Kitchen ha detto...

Ehi complimenti per l'idea della rivista con juls e genny! E' molto carina!

UnaZebrApois ha detto...

Ho appena letto di G2!!!Che progetto incredibile!!!Il numero 0 ce l'ho già!!!Non vedo l'ora di leggere i prossimi :DDD

Ragazze siete davvero fantastiche!Vi adoro e neanche a dirlo vi seguo già!!! :D
in bocca al lupo per questa nuova, bellissima rivista!

onigirina ha detto...

Alla fine sono proprio curiosa di sapere cos'è questo drink celebration!! Cmq nel frattempo ti faccio i complimenti per il blog che è carinissimo! L'ho scoperto giusto oggi!!

rossella ha detto...

ovvio che voto anche io la petite robe noire... o qualsiasi cosa di bonton che tu abbia a portata di mano (mi sa che arrivo un po' tardi per i consigli!), solo che mi pare aver capito che il guatdaroba a disposizione, per ora, è casual...
io risolvo spesso con jeans di ottimo taglio, un po' aderenti all'occorrenza, tacco alto giacchina di velluto a coste nera e qualcsa di prezioso sotto (top o blusetta di seta, che ne so, con un gioielletto, semplicesemplicesemplice....)
facci sapere, eh?
baci

Olivia ha detto...

Ahahhaha....è confortante sapere che in certi situzioni abbiamo tutt gli stessi "problemi"!
Ma in ordine: 1) il black funziona sempre, è una sicurezza e non è necessario eccedere in eleganza!2) in questo momento sfoggio una mise molto simile alla tua, ma il disastro lo fa il calzino bianco..no comment! 3) complimenti per la rivista!!!aspetto di vedere il primo numero!!!
Ah.poi facci sapere!!

piccoLINA ha detto...

ecco...io sarei moooolto curiosa di sapere cos'e' questo celebration drink!
Intanto questo blog mi piace tantissimo!!!!

vincent ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

Cerca nel blog

Love is such a beautiful chaos ♡

Be social

Foodshopping Maps
Quelli che la pappa no!
Simply Girly
Funny and lovely Discoveries

Il blog per Ipad

iPad_home

Followers

Collaborazioni


logo-listanascita



logo-casabento



Hey Kiddo!

Archivio